Orsa Bernalda Futsal, c’è il Giovinazzo: parlano presidente e Quinto - I AM CALCIO MATERA

Orsa Bernalda Futsal, c’è il Giovinazzo: parlano presidente e Quinto

Quinto
Quinto
MateraCalcio a 5

Nella mente l’ottima prova di sabato scorso contro il Catanzaro: prestazione gagliarda, di garra e cuore ma non sufficiente a conquistare i tre punti per “colpa” di un ingrediente ancora mancante: il cinismo. Prima di valutare questo aspetto il presidente rossoblu Alfredo Plati esamina l’ultimo match disputato dai ragazzi di Rispoli: “Ritengo che dalla gara di sabato scorso siano emersi gli ulteriori passi in avanti dal punto di vista del gioco e siamo davvero sulla buona strada per quella crescita e maturazione che noi della società auspicavamo. Non è stato facile recuperare due reti al Catanzaro, a questo proposito formulo i complimenti ai nostri avversari per la prestazione; del resto hanno in rosa un tecnico preparato e elementi esperti per questa categoria”. Il massimo dirigente lucano parla anche della grande mole di gioco del team rossoblu che non trova, al momento,  adeguati riscontri in fase realizzativa: “Per quanto riguarda il cinismo penso sia dovuto principalmente alla bravura dei portieri avversari purtroppo ci è capitato anche di sbagliare reti anche quando l’estremo avversario era fuori causa ma questo aspetto lo archivio come momento negativo che stiamo attraversando in fase realizzativa. Ad ogni buon conto sono sicuro che abbiamo in organico gli uomini giusti per finalizzare la corposa manovra offensiva sviluppata nell’arco delle gare”. Sabato prossimo l’Or.sa Bernalda farà visita al Giovinazzo con il chiaro obiettivo di eliminare lo zero in classifica dei punti conquistati in trasferta: “La gara con il Giovinazzo sarà un confronto intrigante e apertissimo, loro sono una squadra molto forte a livello qualitativo c’è anche il nostro ex Saponara che entra sempre nel tabellino dei marcatori; credo che assisteremo ad una partita di ottimo livello”

QUINTO. Tra i giovani più interessanti della cantera bernaldese Mario Quinto potrebbe essere alla stagione della definitiva consacrazione ad alti livelli nel futsal di serie A2 grazie soprattutto al lavoro di Cesare Rispoli, tecnico molto attento alla crescita dei giovani. Sulla partita di sabato scorso al PalaCampagna, Quinto non ha dubbi ed afferma: “Credo che chi abbia visto la partita sa che meritavamo la vittoria, abbiamo avuto tantissime palle gol purtroppo non siamo riusciti a chiudere la partita”. Proprio il laterale rossoblu ha avuto sul piede uno dei match-ball per chiudere la contesa nella ripresa descrivendo così l’occasione mancata: “Forse nella circostanza mi è mancata la lucidità e la freddezza necessaria, la sera prima di addormentarmi ho ripensato mille volte a quella occasione però ormai non si può tornare indietro; inutile pensare al passato dobbiamo riscattarci immediatamente”. Sul nuovo gruppo che è nato sul progetto della “linea verde” il calcettista dice: “E un gruppo giovane che deve crescere, siamo un bel team nuovo e dobbiamo essere una famiglia perché l'unione può portare a grandi risultati. Secondo me siamo sulla buona strada, il mister sta facendo un grandissimo lavoro sia sul piano tecnico che motivazionale, da lui si impara molto e alle spalle abbiamo una società sempre presente. Personalmente ho tanti aspetti da migliorare soprattutto sull'atteggiamento in campo ma mi sento pronto per dare una mano alla squadra”. Il pensiero finale è per la sfida di Giovinazzo:Dobbiamo giocare contro una delle più forti del girone, lo dice la classifica perciò dobbiamo prepararci al meglio ed essere concentrati”

Ufficio stampa Or.Sa Bernalda Futsal

Giovanni Colucci