AMARCORD - Correva la stagione 1982-83: scioperano gli arbitri - I AM CALCIO MATERA

AMARCORD - Correva la stagione 1982-83: scioperano gli arbitri

Calcio
Calcio
MateraAmarcord

Si accentua il malcontento delle società nei confronti di una classe arbitrale non sempre al passo con la crescita qualitativa dell'attività. Gli arbitri dal canto loro manifestano un'insoddisfazione crescente nei confronti delle società e soprattutto del Comitato che, a loro dire, non li tutela a sufficienza permettendo lo svolgimento delle gare su campi che spesso non offrirebbero condizioni di sicurezza. La pretestuosità di simili affermazioni è avvalorata dai referti arbitrali stessi dai quali risulta come siano solo quattro i campi non ancora in regola con le norme di sicurezza e per i quali la Federazione ha già provveduto ad uno stanziamento per la loro sistemazione. Alcuni dirigenti locali, in linea con la volontà manifestata da vari elementi del settore nazionale, mirano alla completa autonomia della Federazione. E' questo il vero obiettivo che porta al tentativo, malriuscito, di bloccare l'attività regionale con lo "sciopero" degli arbitri, sapientemente guidato da parte di dirigenti del settore poi "astutamente" defilatisi. Il sollecito intervento del presidente Telesca e del segretario Centola, assistiti dal Consigliere Federale Di Pasca, hanno invece assicurato il regolare svolgimento delle gare grazie alla collaborazione dei colleghi della Campania e della Puglia che si sono adoperati per la designazione di direttori di gara sostitutivi. Nella nostra regione si è svolto il Torneo "Tirreno Sud" che, grazie al produttivo impegno di Cartolano, Cantisani e Mignone a Lauria, di Quaranta a Melfi e di Sciota e Mazzoccoli a Genzano ha evidenziato la validità delle nostre strutture periferiche.

LO SPAREGGIO REAL GENZANO-MELFI A POTENZA PER DETERMINARE LA PROMOSSA IN D

Avvincente e combattuto il massimo campionato regionale: per designare la vincente è stato necessario ricorrere ad uno spareggio, disputato a Potenza il 21 maggio, tra il Real Genzano e il Melfi terminato sul risultato di 3-1 in favore dei biancocelesti di Mazzoccoli. Il Pescopagano Vaglio e la Vultur Rionero le antagoniste della coppia di testa. Infatti fino a tre giornate dalla fine la classifica recitava: Real Genzano e Pescopagano Vaglio 36, Melfi 35 e Vultur 33. All'ultima di campionato però, con i rioneresi già staccati, la D era un'affare per tre: il Vaglio calò il poker al Ferrandina ma arrivò terzo a 39, dietro la coppia Real Genzano-Melfi a 40, che vinsero di misura contro Astra Tramutola e Sant'Arcangelo.

FONTE IL CALCIO DILETTANTISTICO LUCANO 

Biagio Bianculli