Pol. Montescaglioso, Petruzzo: "Ripartiremo per vincere il campionato" - I AM CALCIO MATERA

Pol. Montescaglioso, Petruzzo: "Ripartiremo per vincere il campionato"

Petruzzo della Polisportiva
Petruzzo della Polisportiva
MateraPrima Categoria Girone B

Nel campionato di prima categoria lucana la notizia girava da tempo ma adesso è giunta la conferma che non ripartirà nemmeno il massimo campionato regionale lucano. La Libertas Montescaglioso presieduta da Nunzio Locantore dovrà perseguire i sogni di promozione rinviandole alla prossima stagione oppure cercando altre strade tramite un ripescaggio. Uno tra i pilastri storici della squadra della città dell'Abbazia porta il nome di Vincenzo Petruzzo, che ha iniziato il percorso con i biancazzurri in prima squadra nel lontano 2005. Abbiamo raggiunto il forte difensore montese per qualche battuta per conoscere meglio la realtà montese.

"Vorrei innanzitutto esprimere massima solidarietà ai cari di coloro che sono deceduti per il Covid - ci dice Petruzzo. - Sono vicino a chi sta combattendo contro il virus, a loro va prima di tutto il mio pensiero, quindi almeno per il momento metterei il calcio in secondo piano, naturalmente riferito alle nostre categorie. In quelle Nazionali dove gira un'economia diversa è andato tutto avanti, giustamente con le dovute accortezze, visto che è un lavoro vero e proprio e c'è gente che vive e porta avanti una famiglia grazie a questo sport. Purtroppo per i campionati lucani non è stato possibile anche per via dell'organizzazione nonché delle strutture sportive, devo constatare che malgrado il virus ancora molta gente cerca di riempirsi solo le tasche".

Com'è andata la scorsa stagione per te e per la squadra?

La scorsa stagione stava procedendo bene. Eravamo in rodaggio con i tanti ragazzi giovani in squadra con cui ci trovavamo alla grande e che abbiamo sempre sostenuto. Ci stavamo mettendo impegno e passione fino a quando purtroppo la pandemia ci ha bloccato e non ci è stato possibile continuare l’anno calcistico. Poi nuovamente quest'anno siamo partiti molto bene con due vittorie su due partite giocate e con una squadra in grado di poter vincere il campionato, grazie ad innesti di qualità e quantità come Simmarano, Martino, Palazzo e Miraglia e molti altri tutti montesi. Eravamo primi in classifica dopo due giornate con due vittorie su due partite ma non ci è stato possibile continuare l'anno calcistico.

Come avete vissuto la fase di stop della scorsa primavera e come state vivendo questa?

Ci stavamo impegnando e soprattutto divertendo e bloccarci così da un momento all’altro non è stato facile. Ancora peggio è stato riprendere a settembre preparandoci al massimo per il campionato per poi scoprire di doverci rifermare. Per me, ma penso appunto di parlare a nome dei miei compagni, ritornare a giocare sarebbe fantastico. Ma purtroppo quest'anno non è stato possibile. Ci manca stare insieme, ci mancano gli allenamenti, anche se duri e ci manca tornare ad avere una vita normale.

La rosa si era rinnovata, che gruppo hai visto nei primi allenamenti e nelle prime partite e con quali ambizioni volevate affrontare il campionato?

Quest’anno avevamo una squadra molto competitiva. Nei primi allenamenti il gruppo era ancor più unito con grande piacere di tornare a giocare ma soprattutto con tanta voglia di fare, di rimettersi in gioco e iniziare al meglio questo anno. Peccato per il campionato, penso che avremmo centrato la promozione. Ci proveremo il prossimo anno.

Raffaele Capobianco

Prima Categoria Girone B

ClassificaRisultatiStatistiche