Pescara annientato, il CMB Matera sogna: 8-3 il finale - I AM CALCIO MATERA

Pescara annientato, il CMB Matera sogna: 8-3 il finale

Esultanza, ph Savino
Esultanza, ph Savino
MateraSerie A C5

Quarta vittoria da quando è iniziato il 2021 per il CMB Matera di mister Nitti, che al Palasport dei Via dei Sanniti della Città dei Sassi asfalta letteralmente la Colormax Pescara per 8-3. Partita senza storia quella dei biancazzurri, che già nel primo tempo la chiudono con un punteggio largo. Nitti deve fare ancora a meno di Isi e Ramon, mentre qualche ora prima si ferma anche Well. Rientra Galliani dalla squalifica, Rocha e Toni ceduti, viene convocato per la prima volta il giovane Angelo Bruno. Nitti schiera Weber tra i pali, Neto centrale, Cesaroni e Santos laterali, Wilde pivot. Risponde la Colormax Pescara con Mazzocchetti tra i pali, Andrè  centrale, Eric e Coco laterali, Dudù pivot.

Dopo 7 secondi il CMB Matera è già in vantaggio: Weber, alla centesima presenza con la maglia del Signor Prestito, prende palla dalla porta, si porta in avanti e da centrocampo lascia partire un destro micidiale su cui nulla può Mazzocchetti, è 1-0 Matera. Subito dopo problemi fisici per Wilde, protagonista indiscusso del match, che per i primi otto minuti di gioco non è in campo, al suo posto dentro Bizjak. Al 2' è Santos che prova la conclusione, di poco a lato. Dominio biancazzurro con Neto che un minuto dopo ci riprova, palla di poco alta sopra la traversa. Al 4' 26'' è Santos a trovare il 2-0: assist di Neto sulla sinistra, il numero 10 argentino ex Boca controlla, si accentra e fulmina Mazzocchetti. Prova a reagire Pescara al 6' con il tiro di Andrè, respinge Weber in corner. Al 9' ci riprovano gli abruzzesi con Leandro, che spreca davanti al portiere lucano mandando a lato una clamorosa occasione. Al 11' tris Matera: Cesaroni dalla destra pesca nel mezzo Wilde, rientrato da tre minuti, col brasiliano che non sbaglia e fa 3-0 sulle ali dell'entusiasmo. Non c'è neanche il tempo di risistemarsi che Pescara subisce il poker materano: è Neto a lasciar partire una staffilata da metà campo per il 4-0. Il brasiliano col numero 4, poco dopo, è protagonista di un autogol clamoroso per il 4-1, dopo un goffo tentativo di passare la palla a Weber. Il mister ospite prende coraggio e schiera Eric portiere di movimento, spreca Pulvirenti la palla del quinto gol mandando di poco a lato a porta sguarnita, con Matera che trova il 5-1 mezzo minuto dopo con Wilde che, a tu per tu con il rientrato Mazzocchetti, lo mette a sedere con un pallonetto da stropicciarsi gli occhi. Sulla sirena, è Leandro sotto porta. trovare il secondo gol ospite, dopo una bella rotazione di palla abruzzese. Primo tempo con squadre a riposo sul 5-2

La Colormax decide di rientrare in campo col portiere di movimento, e non appena il CMB recupera palla, ovvero al 4'51'', trova il gol del 6-2 con Neto da casa sua. Stessa cosa un minuto dopo, con Cesaroni che insacca il 7-2 con palla all'angolino. Pescara tutto in avanti alla ricerca disperata di un qualcosa che possa incredibilmente recuperare il risultato, Matera che si rimpossessa della palla e col duo campione del mondo Neto-Wilde prova a siglare altri gol, traversa di Weber ancora da casa sua al 13'44''. Al 14'41'' Pescara fa 7-3 con Andrè che devia sotto porta un tiro di Eric, ma Matera fa 8-3 mezzo minuto dopo con Bizjak che recupera palla e serve Wilde tutto solo per la tripletta. Mister Nitti butta nella mischia anche il giovane materano Perrucci, mentre Cesaroni deve uscire infortunato. Spazio anche per Romagnoli e Strippoli. Alla fine esordio anche per Bruno. Finisce così: netta affermazione del CMB Matera che annienta il Pescara e allunga la sua serie positiva, col 2021 che parla nettamente biancazzurro. 

IL TABELLINO

CMB MATERA 8-3 COLORMAX PESCARA

Cmb Matera: Weber, Neto, Santos, Wilde, Cesaroni, Galliani, Pulvirenti, Perrucci, Arvonio, Bizjak, Romagnoli, Bruno, Strippoli, Nucera. All. Nitti;

Colormax Pescara: Mazzocchetti, Andrè, Dudè, Eric, Coco, Paulinho, Rober, Leandro, Santacroce, Belloni, Ferraioli, Scarinci, Cilli, De Luca. All. Palusci;

Arbitri: Luigi Fiorentino di Molfetta e Luca Vincenzo Caracozzi di Foggia; Cronometrista: Paolo Lapenta di Moliterno;

Reti: 0'07'' p.t. Weber (SP), 4'26''  p.t. Santos (SP), 10'55''  p.t.  Wilde (SP), 11'51'' p.t.  Neto (SP), 4'51'' s.t. autorete Neto (CP), 5'45''  s.t. Cesaroni (SP), 14'39''  s.t. Andrè (CP), 15'49''  s.t. Wilde (SP);

Note: Ammonito: Andrè (CP).

La Redazione