In tre comandano: Brienza, Tito e Paternicum Scivolano Venosa e Lauria

Il Paternicum da ieri in testa
Il Paternicum da ieri in testa

Tre squadre in vetta al campionato lucano di Promozione: Brienza, Lu Tito e Paternicum provano a correre verso la massima serie regionale e regalano vittorie e gol ai propri tifosi. I valligiani travolgono il Miglionico (rete della bandiera di Petragallo) 5-1 e vince per la prima volta nella sua storia contro la squadra materana, infilata dalla doppietta di Petrocelli e dalle reti di Falvella, Russo e Notarfrancesco su rigore. Successo esterno dei burgentini che espugnano Possidente ad inizio ripresa grazie alle reti di Tolve e Leone, mentre vincono con lo stesso risultato i "cugini" titesi che si sbarazzano dell'Oraziana Venosa per effetto delle marcature di Spera e D’Andrea, entrambe nella seconda frazione. Poker per il Castelluccio che si regala una domenica da favola contro l’Anzi: in gol Impieri, Lombardi, Catalano e D’Amico su penalty, i rossoblù ritrovano il sorriso davanti al pubblico amico. Vince anche l’Oppido (triplo Paolucci e Gioiello) che si impone 4-2 nel match pirotecnico contro la Santarcangiolese (Dora e Simeone avevano risposto entrambe le volte ai primi due vantaggi altobradanici), può sorridere la Raf Vejanum con la tripletta del "falso nueve" Mele che cancella lo zero dalla sua classifica rifilando un secco 3-0 alla malcapitata Virtus Bella. L'Atletico Lauria riacciuffa il San Cataldo, ma perde la leadership del campionato: contro Podano (autore del gol del vantaggio) e soci finisce 1-1, con il team valnocino a segno con l'autorete di Sileo.

Andrea Cignarale