Il 16 giugno primo premio "Franco Mancini" organizzato da AIAC Matera

Franco Mancini
Franco Mancini

Sarà una bellissima giornata di sport e aggregazione quella che vedrà, il prossimo 16 giugno a Matera, tutti gli allenatori della provincia tesserati AIAC ritrovarsi per un'occasione speciale, il primo premio “Franco Mancini”. Sarà dedicato proprio all'ex calciatore e allenatore professionista il riconoscimento che l'Associazione Italiana Allenatori Matera, nata nel dicembre 2016, da quest'anno vorrà conferire ai migliori tecnici della provincia, dall'Eccellenza fino alla Seconda Categoria. L'evento, patrocinato dalla provincia di Matera, con la presenza delle istituzioni federali del calcio, prevedrà due importanti workshop che si terranno allo stadio XXI Settembre, in cui gli associati potranno confrontarsi con Paolo Favaretto (allenatore del Senglea, Premier League a Malta) e Michele Baldini, tecnico esperto della “Coach defense”: al termine di questi, gli allenatori saranno premiati da esponenti nazionali dell'AIAC.

Senso di appartenenza. “Abbiamo deciso di creare questo premio per ringraziare e dare merito ai tanti allenatori di questa provincia – commenta Finamore, presidente e voce del Consiglio AIAC Matera – Questa giornata dovrà essere una festa che possa infondere quel senso di appartenenza che tutti sentiamo e che rappresentiamo ogni benedetta domenica. Premieremo tutti i nostri associati e con un sondaggio su www.iamcalciomatera.it daremo un riconoscimento ulteriore a chi si rivelerà il più quotato, dall'Eccellenza alla Seconda Categoria. Sarà sicuramente premiato Luigi De Canio, quest'anno in B con la Ternana: è la nostra espressione più alta nel calcio che conta. Inoltre, una menzione speciale la dedicheremo ai nostri tecnici che operano nel Settore giovanile, la vera spina dorsale di tutto il movimento”.

Il desiderio di Finamore. “Perchè abbiamo scelto proprio Franco Mancini per il primo premio AIAC Matera? Perchè Mancini, oltre ad essere stato un grande calciatore ed allenatore, è stato una persona eccezionale che tutta Matera e provincia ha sempre ammirato per i valori che sapeva esprimere in campo e fuori. Mancini era l'antidivo, schivo e sempre umile nonostante la propria grandissima professionalità. Abbiamo chiesto alla famiglia l'autorizzazione ed il fratello Vito ci ha dato l'ok ed è stato subito disponibile a supportarci. Ci piace pensare che saremo tutti uniti nel suo ricordo, è una persona che non dimenticheremo mai”.

Il sondaggio. Tramite il sito www.iamcalciomatera.it ci sarà quindi “Vota il migliore”, un sondaggio che vedrà coinvolti tre allenatori materani per ciascuna categoria, il cui risultato sarà svelato il prossimo 16 giugno: “Ci piaceva fare un test per vedere cosa pensano gli addetti ai lavori, oltre al nostro giudizio dell'Associazione – continua Finamore – Vorremmo che si votassero gli allenatori che si sono più distinti per i valori fondamentali, quelli della coerenza, dell'attaccamento, della crescita dei giovani. Non vediamo l'ora di vedere i risultati, speriamo che ci siano delle importanti sorprese”.

I protagonisti del sondaggio

Eccellenza (Pasquale Martinelli, Pino Viola, Antonio Finamore)

Promozione (Giovanni Rubolino, Antonio Stigliano, Michele Paterino)

Prima Categoria (Antonio Martino, Mario Armento, Franco Cicorella, Gianni Marino, Salvatore Chetti)

Seconda Categoria (Bruno Agneta, Pino Angelino, Luigi Dragonetti, Domenico Carbone, Pierino Onorati, Giuseppe Dascanio)

Francesco Curreri