Festa Rotunda Maris, Rubolino: "Complimenti a tutto il mio staff"

Rotunda Maris
Rotunda Maris

Il successo del Rotunda Maris nel campionato di Promozione non è solo il raggiungimento dell'obiettivo grazie a Tomaselli o alle direttive tecniche di mister Rubolino. La vittoria del torneo regionale cadetto è arrivata anche per merito dello staff tecnico che Rubolino ha potuto disporre durante tutta la stagione, una serie di professionisti di valore che hanno permesso al giovane allenatore di avere il massimo dai propri giocatori.

"Dopo tutti i festeggiamenti di queste ultime settimane, mi sembra doveroso ringraziare il mio staff che ha dato un contributo fondamentale alla promozione - racconta Rubolino - senza di loro, tutto non sarebbe potuto accadere. Faccio i complimenti a Claudio Sandulli, per iniziare, il nostro preparatore dei portieri che, nonostante appartenesse alla gestione tecnica dell'ex allenatore del Rotunda, Rocco Labriola, è rimasto accanto a noi quando sono subentrato mettendo la propria professionalità anche al mio servizio. Grazie anche a Nicola Liuzzi, nel ruolo di magazziniere, che ci ha sempre assistito dandoci tutta l'organizzazione e comfort possibili".

Poi Rubolino continua: "Complimenti a Michele De Pietro, nostro tecnico della Juniores, e mia spalla in diverse occasioni. Mi ha dato una mano durante gli allenamenti e durante le partite, notando vizi e virtù di questa squadra dalla tribuna. Il suo e' stato un aiuto prezioso, sono stato felicissimo di averlo incontrato nuovamente dopo l'esperienza di 13 anni fa con gli Allievi del Padre Minozzi".

Una volta menzionato lo staff storico, il tecnico del Rotunda Maris si sofferma poi su una persona in particolare: "C’è un professionista speciale a cui il Rotunda deve almeno 10 dei punti guadagnati in campionato e questo è Nicola Carella, il nostro preparatore atletico - precisa Rubolino - lo scorso anno era al Real Metapontino, con cui ha vinto l'Eccellenza, quest'anno col Maris nel campionato di Promozione. Carella è un vincente, una persona preparatissima che mi ha permesso di avere una squadra sempre al top: grazie a lui infatti non ho mai dovuto registrare un infortunio muscolare. In qualsiasi società allenerò il prossimo anno, lui sarà sicuramente con me. Lo vorrò sempre nel mio staff".

Francesco Curreri