Promozione, la vetta parla materano: Ferrandina e Rotunda al comando

Gemellaggio Candidamelfi e Ferrandina
Gemellaggio Candidamelfi e Ferrandina

Per la prima volta in questa stagione la coppia di vetta parla materano. Ferrandina e Rotunda Maris conquistano importanti punti in trasferta nei big match di giornata e guardano tutti dall'alto in basso. Gli aragonesi hanno imposto un severo 1-3 al Candidamelfi (di Cappa l'inutile gol della bandiera) con doppio Dametti (tre gol in due partite e sempre più leader nella classifica cannonieri) e i bassosinnici in rimonta ribaltano il vantaggio dell'Anzi (ha aperto Starna le marcature) con Tritto e Tomaselli. Soltanto all'ultimo respiro la Santarcangiolese riesce a spuntarla sul fanalino di coda Ruoti grazie all'acuto di Di Sanza e resta ad un punto dalla vetta, mentre il Brienza sbanca Avigliano (momentaneo pareggio di Vaccaro) con il penalty di Di Maio e Salbini. Fa suo il derby il Pomarico contro il Miglionico: botta e risposta nella prima frazione tra Youmbi e Moliterni; nella ripresa è Cecere a 9' dalla fine a decidere in favore della formazione di Passarelli. Ottime risposte in chiave salvezza le danno il Paternicum e il Fortuna Potentia: i valligiani con il tris all'Oraziana Venosa (Delli Carri aveva parzialmente riaperto l'incontro) ad opera di Montano, Fratantuono e Falvella raggiungono la terza affermazione casalinga di fila e sono fuori dai play-out; i ragazzi di Pirozzi in pieno recupero riescono a portarsi dall'1-2 per il Bella al 3-2 in maniera rocambolesca. Bellesi sempre in vantaggio con Bavaro: primo pari di Farenga nel primo tempo, il secondo è di Scavone al primo minutodi recupero e gol-vittoria di Forgerato al 93'.

Biagio Bianculli