Finale Coppa Italia Promozione: Ferrandina si abbatte sul Bella (4-0)

Il Ferrandina campione a Viggiano
Il Ferrandina campione a Viggiano

VIGGIANO - Sono bastati 25' al Ferrandina per aggiudicarsi la finale di Coppa Italia Promozione "Mauro Tartaglia" al Coviello. Con le reti firmate da Musillo, Grieco e D'Angelo nel giro di 11', è stato piegato il Bella. Poi a chiudere i conti del match ci ha pensato Musillo al 19' della ripresa che le aveva aperte. Così la squadra di Stigliano riscatta la finale persa ai rigori soltanto otto mesi e mezzo fa contro il Rotonda. A parte qualche attimo di tensione sugli spalti tra le due tifoserie, con gara sospesa per tre minuti, dal 9' della ripresa, è stata una partita tranquilla. Un pò di paura l'ha destata il difensore centrale del Bella Michele Troiano nelle battute finali, quando ha subito una pallonata in faccia, ed è dovuto ricorrere all'assistenza dei sanitari. Al triplice fischio finale la gioia dei calciatori del Ferrandina che tributano il successo ai tifosi accorsi in massa a Viggiano.

FERRANDINA 4

BELLA 0

FERRANDINA (4-2-3-1): Fraccalvieri I (42’ st Belmonte); Grassani, Saccente, Desimini, Maino; Fusco (42’ st Pallotta), D’Angelo; Musillo (34’ st Sassi), Grieco (40’ st Fraccalvieri II), Morelli (33’ st Finamore); Dametti. A disp.: Lippolis, Cantore. Allenatore: Stigliano.

BELLA (4-3-3): Uva, Cardone (22’ st Asmodeo), G. Troiano, M. Troiano (40’ st Diallo), Parisi; Rota, G. Remollino, Angrisani (7’ st Mangone); A. Remollino, Bavaro (34’ st Diarra), Gliubizzi (1’ st Nano). A disp.: Nigro, Ahmad. Allenatore: Troiano.

ARBITRO: Foscolo di Potenza (Martinelli-Mele).

RETI: 14’ pt e 19’ st Musillo, 16’ pt Grieco, 25’ pt D’Angelo.

NOTE: Ammoniti: Cardone, A. Remollino, G. Troiano e Mangone (B); Grieco e Fusco (F).

Biagio Bianculli