Promozione, il Ferrandina vince il big match e va a +4 sulle seconde

Anzi e Ferrandina prima dell'inizio
Anzi e Ferrandina prima dell'inizio
- 29597 letture

Il Ferrandina ha spostato gli equilibri e domenica potrà già festeggiare la laurea di campione di inverno con una giornata d'anticipo nel derby contro il Pomarico. Musillo con una doppietta e il solito Dametti (18 gol in due sui 25 totali realizzati dagli aragonesi) sono passati alle cose formali e hanno spezzato ogni velleità dell'Anzi (Starna entrato soltanto nella ripresa ha salvato l'onore dal dischetto) di poter capovolgere la classifica come eravamo abituati a vedere in queste giornate. Così la compagine del presidente-allenatore Stigliano vola a +4 sull'avversario di turno, Brienza, Santarcangiolese e Rotunda Maris. I melandrini hanno travolto il Ruoti con Foscolo, Maimone, Verrastro, Lobosco e Salbini. La formazione di Esposito ha liquidato il Fortuna Potentia (ha accorciato Arlotto nel finale) con i fratelli del gol Di Sanza e Lemma. Mentre il Rotunda Maris è stato addirittura bloccato in casa dal Bella: il bassosinnico Silvestri ha replicato al vantaggio ospite di Mangone. Sta perdendo certezze il Pomarico che in casa non riesce a vincere: al gol di Cecere nella prima frazione, ha pareggiato l'Avigliano con Vaccaro. Così il Candidamelfi ha sorpassato al sesto posto i pomaricani con il guizzo vincente di Podano a 2' dalla fine dopo il botta e risposta su rigore di Brescia e Notarfrancesco del Paternicum. Infine al 93' Angerame decide a Miglionico il match salvezza consentendo all'Oraziana Venosa di intascare la terza vittoria stagionale.

Biagio Bianculli